I Dalmata LUA

La razza dalmata soffre di un problema che non è condiviso da altre razze. Sono tutti soggetti a formazione di calcoli di urati e cristalli causata dalla alta concentrazione di acido urico nelle loro vesciche; queste pietre e cristalli possono ostruire il flusso di urina. Si tratta di una condizione estremamente dolorosa e potenzialmente letale. Se il veterinario non interviene tempestivamente, il cane può anche morire.

L'apparato digerente canino si è evoluto in modo che alcune proteine, ​​chiamate purine, siano metabolizzate in acido urico. L'acido urico viene poi convertito in allantoina che viene escreta senza danno. Il gene responsabile per fare questo è riconosciuto con la sigla SLC2A9.

Nel Dalmata il gene SLC2A9 ha subito una mutazione e non funziona più. L'acido urico non viene convertito in allantoina, la quale invece si accumula nel tratto urinario, in particolare nella vescica, e crea una condizione nota come iperuricosuria in cui il livello di acido urico è così alta che può formare cristalli di urato. La mutazione che causa questo viene chiamata gene HUA (acido urico alto).

Pietre e cristalli di urato sono costituiti da acido urico. Essi possono formarsi solo quando i livelli di acido urico sono elevati. Cani senza il gene HUA (tutte le altre razze canine) possono formare calcoli di urato e cristalli solo quando i loro livelli di acido urico sono aumentati da circostanze anomale, quali malfunzionamento del fegato o reazioni ad alcuni farmaci.

Tutti i cani, escluso il dalmata, hanno due copie del gene danno SLC2A9. Il gene LUA/NUA (Normale acido urico) è dominante mentre il gene mutante HUA è recessivo. Le combinazioni possibili e il loro effetto sui livelli di acido urico sono i seguenti:

LUA / LUA (UU o N/N) metabolizza acido urico ad allantoina, i livelli nelle urine rimangono bassi

LUA / HUA (Uu o N/hu) metabolizza acido urico ad allantoina, i livelli nelle urine rimangono bassi

HUA / HUA (uu o hu/hu) acido urico invariato, livelli in aumento nelle urine

Già nel 1938, gli scienziati hanno determinato che tutti i Dalmata sono portatori di due copie del gene HUA (uu) e sono suscettibili alla formazione di calcoli di urato e cristalli.

Nel 1973 il dottor Robert Schaible accoppiò un Pointer con una dalmata per poter ottenere una copia del gene sano SLC2A9. Questa è stata la prima e unica volta in cui è stato utilizzato un pointer nel progetto. I cuccioli nati erano tutti portatori del gene sano (Uu) come ci si aspettava. Dalla cucciolata venne scelto un solo cucciolo che venne successivamente fatto accoppiare con un dalmata (accoppiamento Uu x uu). I cuccioli risultanti da tale accoppiamento furono, in media, metà Uu e metà uu.

Dopo 14 generazioni, i Dalmata del Backcross Project hanno le caratteristiche tipiche della razza sia nella conformazione che nel temperamento. La loro macchiatura, un tempo fonte di preoccupazione, rispetta le dimensioni delle macchie dettate dallo standard. Con ogni generazione, meno geni del pointer vengono ereditati dai cuccioli. Solo i test per i livelli di acido urico nelle urine e (dal 2008) test genetici, attestano che il gene sano LUA è stato trasmesso. L'unica differenza tra dalmata LUA e dalmata HUA è che i LUA hanno una copia (pochi sono ad oggi i dalmata con 2 copie di geni sani, quindi UU) del gene SLC2A9 che permette loro di formare allantoina invece di pietre e cristalli di urato.

Link sull'argomento e allevatori LUA in America e Europa:


powered by Beepworld